Cinque mosse per aumentare il traffico sul tuo blog

Creare un blog è diventata una cosa abbastanza comune: sono decine i blog che ogni giorno si affacciano sulla rete per la prima volta. Prendersene cura e farli crescere, però, è un compito ben più difficile, e richiede costanza e competenza. Per facilitarvi il lavoro, ecco qualche consiglio che, se ben seguito, aiuterà il vostro progetto ad aumentare traffico e visibilità, con risultati immediatamente percepibili.

  1. Gli argomenti da trattare: attenzione alle nicchie
    Anzitutto, per essere letti, è necessario avere qualcosa da raccontare. Qualcosa di tutt’altro che generico, ma che vada sapientemente ad intercettare i gusti dei soggetti a cui intendiamo rivolgerci. A questo proposito, è un dato di fatto che i blog di maggior successo sul web sono quelli che trattano di tendenze dominanti, adatti a raggiungere un pubblico ampio ed eterogeneo.
  2. Un brutto titolo può uccidere un contenuto
    Un articolo con un brutto titolo non fa venire voglia di leggerlo. La scelta del titolo non è meno importante della qualità dell’articolo stesso, anzi. Non è un caso che le redazioni di molti giornali prevedono delle figure dedicate proprio a titolare gli articoli. In tutti quegli umani casi in cui non si sia già nati creativi, brillanti e strategici, niente paura: occorre applicarsi, fare ricerca, trovare esempi e sperimentare. I titoli devono contenere delle parole chiave ed essere invitanti, sia per gli utenti che per i motori di ricerca.
  3. Qualità Vs quantità: un’arma a doppio taglio
    Se le vostre risorse vi impongono di scegliere fra “pubblicare molto e frettolosamente” e “pubblicare meno ma scrupolosamente”, pensateci bene. Le cose stanno così: i blog che pubblicano più contenuti registrano più traffico e popolarità sui motori di ricerca. Ma questo è vero solo finché lo standard qualitativo rimanga mediamente alto. I contenuti di scarsa qualità, infatti, registrano una brevissima permanenza degli user su quelle pagine, e scarsa interazione, condivisioni, e commenti. I motori di ricerca intercetteranno presto questi “umori”, facendo precipitare il traffico. Siate accorti dunque, e bilanciate bene le vostre risorse, non è necessario fare il passo più lungo della gamba.
  4. Guardarsi intorno sempre…
    Commentare su altri blog e piattaforme, seguire gruppi di interesse, partecipare ai forum può essere utile a far conoscere il proprio progetto ed attirare l’attenzione di nuovi user. Ma non dimenticate di accudire i contatti già esistenti: tenendoli sempre informati sui nuovi contenuti e le novità, ad esempio con un sistema di mailing-list.
  5. “Fà-rete” sulla rete
    Sembra un gioco di parole. E un po’ lo è, ma vi può aiutare a ricordare. Come accade anche nella vita reale, una persona ha tanta più influenza quanto più ampia è la sua rete di contatti. Allo stesso modo, per popolare un blog è necessario investire sulle relazioni: i blog più autorevoli, ad esempio, coinvolgono autori influenti e firme note capaci di attrarre un largo seguito. Fra le tecniche più “popolari” ma sempre molto efficaci vi è il cross-linking: una sorta di “scambio” di link fra blog diversi ma affini, con richiamo ai rispettivi contenuti. È sistema capace di generare traffico sul proprio blog mediante un percorso, diciamo, indiretto.
Fabio Carlini

Giornalista ed esperto in comunicazione, è affascinato dal variegato universo delle start-up del web, che è al centro, non di rado, dei suoi sforzi e delle sue velleità creative.

Lascia una recensione

avatar